Blog: http://FriendsofISRAEL.ilcannocchiale.it

L'unico errore di Osama bin Laden

Una cosa sola ha fatto di Osama bin Laden il nemico pubblico numero 1.
Una cosa sola ha fatto di lui il bersaglio di un commando di Navy Seals americano.
Una cosa - e solo una cosa - ha reso il suo assassinio giustificato ed elogiato dai leaders mondiali.
Non si è limitato a uccidere solo ebrei. 

Se avesse limitato il suo terrorismo ai soli ebrei, non sarebbe stato eliminato.

Gli stessi leader del mondo, che oggi sono orgogliosi della sua morte, avrebbero celebrato la sua vita.
Non sarebbe stato ucciso dal presidente Obama, piuttosto Obama avrebbe cenato con lui.
Sarebbe stato invitato all’ONU.
Sarebbe stato un oratore di spicco e avrebbe girato il mondo di conferenza in conferenza.
Avrebbe vinto il premio Nobel per la pace. 

Pensate che io sia pazzo? 

Mahmoud Ahmadinejad è il presidente dell'Iran. Il suo curriculum include molto più che la sola politica. È stato provato che fu lui personalmente ad ordinare gli attacchi contro la comunità ebraica in Argentina, dove sono stati uccisi centinaia di ebrei. Egli ha affermato - più volte - che vuole distruggere Israele. Vuole uccidere 6.000.000 di ebrei (numero interessante) che vivono lì e sta  lavorando febbrilmente per costruire una bomba nucelare che farà proprio questo. 
È stato preso di mira?
È su una qualsiasi "hit list"?
No, è vero il contrario.
Ha parlato di recente all'Assemblea Generale dell'ONU.
È stato ospite come oratore alla Columbia University.
Perché? Perché lui è interessato solo ad uccidere gli ebrei.

Khaled Mashal è il leader di Hamas.
Hamas è il nemico giurato di Israele.
Ha ucciso oltre 1.500 ebrei negli ultimi 10 anni.
Ha sparato più di 5.000 missili in Israele, con l'obiettivo di case civili di ebrei, sperando di uccidere bambini ebrei. 
È stato preso di mira?
È su una qualsiasi "hit list"?
No, è vero il contrario.
Il presidente russo Vladimir Putin ha recentemente invitato Mashal a Mosca.
L'ex Presidente USA Jimmy Carter ha abbracciato Mashal e lo considera un partner per la pace.
Perché? Perché lui è interessato solo a uccidere gli ebrei. 

Yasser Arafat è stato il fondatore e leader dell'Olp.
Ha più sangue innocente sulle mani di Osama bin Laden.
Eppure, questo assassino è stato invitato più volte a cena con il presidente Bill e la First Lady Hillary Clinton alla Casa Bianca.
Parlava alle Nazioni Unite.
È stato accolto in tutto il mondo come leader e ha parlato in oltre 30 paesi.
Ha vinto il Premio Nobel per la pace.
Perché? Perché lui era interessato solo ad uccidere gli ebrei. 

Anche se posso andare avanti, voglio fare solo un ultimo esempio: Adolf Hitler.
Il mondo sapeva dei campi di concentramento già nel 1933.
Il mondo sapeva della Kristallnacht nel novembre del 1938.
Eppure, il mondo intero chiamava questo mostro Herr Hitler, signor Hitler.
Gli accordò il suo rispetto.
Lo riconobbe come un leader.
Tutto ciò cambiò solo quando Hitler invase la Polonia il 1° settembre 1939.
Da quel momento divenne un nemico.
Perché? Perché fino a quel giorno lui era interessato a uccidere solo gli ebrei ... 

Osama bin Laden ha violato la regola d'oro: oltre a uccidere solo gli ebrei, egli ha anche ucciso non-ebrei. Per questo è stato preso di mira e non per altro! 

Il messaggio per gli ebrei - e lo Stato di Israele - è molto chiaro.

Imparate a difendervi da soli.
Imparate a vendicarvi da soli.
Il mondo non vi aiuterà con l'Iran o Hamas.

Ahmadinejad e Meshaal non faranno lo stesso errore di Bin Laden e continueranno ad essere accolti e abbracciati da tutto il mondo.

Comprendete questo, accettate questo e affrontate questa situazione. 
"Non abbiamo nessuno su cui fare affidamento, altro che il nostro Padre celeste".
Leaders ebrei - e valorosi combattenti di ZAH”AL - incidetelo sul vostro cuore.

E possiate - molto presto - fare a questi terroristi esattamente ciò che è stato fatto a Bin Laden.

Pubblicato il 8/5/2011 alle 10.31 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web